Il periodo storico in atto, segnato dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, acuisce le difficoltà di tutte le famiglie. È per questo che la beneficienza risulta, adesso, necessaria quanto doverosa: una mano d’aiuto non è mai di troppo e può alleviare i disagi quotidiani, come la spesa. In prima linea per il sostegno dei più bisognosi è la ditta di trasporti LCT Luigi Cozza Trasporti, pronta a soccorrere quei nuclei familiari falciati dalla grave crisi economica e sociale.

Nel pomeriggio di ieri, infatti, la LCT è stata impegnata nella distribuzione di quei prodotti alimentari che non dovrebbero mai mancare in casa; un vero e proprio banco alimentare finanziato dalla ditta e messo a disposizione dei fedeli facenti capo alla Parrocchia di San Francesco di Paola, sita presso l’omonima Piazza, nello storico quartiere catanese “Civita”. Ad accogliere i più bisognosi il parroco della chiesa, Padre Giuseppe, cappellano della piccola cappella del Porto di Catania, nonché parroco anche della rinnovata chiesa di San Gaetano.

Non solo cibo ma anche giocattoli per un sorriso ai più piccoli

«La mia attività da parroco in queste zone così disagiate, del quartiere, va avanti da ben 8 anni. Io grazie all’aiuto di LCT sono venuto incontro a moltissime famiglie bisognose. Durante l’anno, inoltre, organizziamo il pranzo di Natale, il pranzo di San Giuseppe e anche un pasto durante le feste patronali a Giugno». «Noi- aggiunge Padre Giuseppe- non organizziamo il pranzo in sede ma lo portiamo direttamente a casa dei poveri. Possediamo, infatti, una lista delle famiglie più disagiate e ci premuriamo di portare un pasto caldo, direttamente, nelle loro tavole, per evitare, infatti, che si presentino in parrocchia persone che non necessitano delle cure alimentari»  Banco alimentare e non solo. Padre Giuseppe ci informa che le richieste da parte dei fedeli non si limitano solo agli alimenti bensì anche a giocattoli e strumenti per le cure psicologiche dei più piccoli, per spronare e far crescere la propria creatività, in questo grave momento.

«Noi con quest’iniziativa abbiamo intrapreso una cooperazione con il Banco Alimentare che ci porta a distribuire panettoni e giocattoli ai bambini più bisognosi, per regalargli un Santo Natale; in fondo, non così diverso dai precedenti».

«Non siamo soli in questo, sia la Curia che i benefattori ci aiutano tantissimo nella nostra attività assistenziale» conclude Padre Giuseppe.

LCT a disposizione dei più bisognosi

«Noi siamo felici di aiutare gli altri- ribadisce Padre Giuseppe-in questi 8 anni abbiamo fatto tanti lavori in entrambe le chiese, per rivitalizzarle e farle essere un punto fermo all’interno di queste realtà sociali. Nell’assistenza ai più bisognosi non posso che citare LCT. Ho conosciuto i vertici dell’azienda essendo cappellano del porto. Da quel momento si è sempre creato uno splendido rapporto pieno di cooperazione e solidarietà; La Luigi Cozza Trasporti, infatti, ci aiuta durante tutto l’anno, regalando sempre un sorriso e tanta voglia di fare del bene».