Ci sono diversi modi in cui un’azienda può ridurre l’impatto ambientale ed è indispensabile farlo in un mondo che rincorre allo sfruttamento massivo delle risorse senza pensare alle conseguenze drammatiche che ciò può avere nei confronti della naturalezza.

La Luigi Cozza Trasporti ha deciso di implementare moltissime soluzioni per salvaguardare il benessere della natura e rientrare tra quelle realtà che vogliono migliorare l’ecosistema terra e l’ambiente di lavoro, tra queste iniziative si trova in pole position l’utilizzo del combustibile LNG per i mezzi su strada.

Cos’è il combustibile LNG?

Il combustibile LNG, anche chiamato GNL, è l’acronimo di Gas Naturale Liquefatto. Altro non è che gas naturale che dopo opportuni trattamenti di depurazione, disidratazione, raffreddamento e la successiva fase di condensazione prende forma liquida, così da poter essere stoccato e trasportato in spazi notevolmente ridotti. Una delle sue caratteristiche migliori è il volume esiguo che assume questo gas una volta liquefatto: per la stessa quantità è in grado di occupare uno spazio 600 volte inferiore se si trova in forma liquida rispetto che gassosa.

Ma di che cosa è fatto il combustibile LNG?

La risposta non è univoca, dipende. La composizione prevalente del combustibile LNG è metano con quantità inferiori di etano, propano, butano e azoto, anche se le caratteristiche e la composizione del LNG dipendono principalmente dalla varietà di giacimenti di GN (gas naturale), dalla provenienza a dal processo utilizzato per la liquefazione.

L’utilizzo nei trasporti

Il combustibile LNG viene utilizzato nell’industria dei trasporti come alternativa di carburante ecologico ed a basso impatto ambientale, volto ad alimentare mezzi di trasporto pesanti (Iveco, Scania, Volvo). Non è da confondere però l’utilizzo nei trasporti del combustibile LNG con il suo trasporto, che viene affidato esclusivamente a navi metaniere che si occupano di trasportarlo ai terminali marittimi lungo la costa.

Quali sono i vantaggi e i benefici nell’utilizzare il combustibile LNG?

È stato già detto che il combustibile LNG è ecologico ma vediamo il perché. Innanzitutto perché riduce le emissioni di CO2 del 25%, dimezza (-50%) le emissioni di ossidi di azoto e annienta (-100%) le emissioni di polveri sottili.

Inoltre è estremamente sicuro perché, essendo più leggero dell’aria, in caso di fuoriuscita accidentale, viene disperso immediatamente nell’atmosfera senza danni di tossicità o corrosione.

Grazie alla sua caratteristica ineguagliabile di stoccaggio è possibile trasportarlo in quei luoghi non coperti da una rete di distribuzione di gas naturale o un metanodotto, questo rende possibile avere grandi quantitativi di energia in volumi ridotti. Per non parlare del vantaggio economico che ha dimostrato negli anni questo combustibile, dovuto principalmente alla semplicità degli impianti e al basso costo di manutenzione.